Pin It

La storia del Polo chimico di Bussi

di Francesco Rapino

Sabato 18 novembre ore 18,30, presso l’Auditorium Cianfarani di Chieti, si terrà l’anteprima nazionale di “Cent’anni di veleni”.

Il documentario che racconta la storia del polo chimico di Bussi e del disastro che, al momento della scoperta, fu definito dai media “la più grande discarica tossica d’Europa”.

Un racconto inedito, anche grazie all’intervista esclusiva al geologo ed informatore scientifico del Cnr Mario Tozzi e alle rivelazioni del giornalista de Il Fatto Quotidiano Antonio Massari, che sarà presente all’anteprima.

A seguire, dibattito con la scrittrice Gisella Orsini, autrice di “Veleno nelle Gole”, l’avvocato Isidoro Malandra e i portavoce M5S, i consiglieri regionali Sara Marcozzi e Domenico Pettinari, la senatrice Enza Blundo e il deputato Gianluca Vacca. Modererà l’incontro il giornalista Primo Di Nicola.

“Vogliamo cominciare a parlare di Bussi in un’accezione positiva – ha sottolineato la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Sara Marcozzi – e dunque abbiamo deciso di raccontare la storia passata in un docu-film che riepiloga quella che è stata la storia triste del polo industriale con gli insediamenti chimici, ma pensare al futuro con un contest di idee, quindi il lancio di una sorta di concorso aperto a tutti i giovani studenti di Architettura, Ingegneria e Geologia per arrivare a scegliere il miglior progetto di riconversione e sviluppo economico sostenibile per l’intera area del sito di Bussi.

Noi guardiamo cosa accade nel resto del mondo e nel resto d’Europa: pensiamo a Bilbao, pensiamo alla Vur in Germania, ci sono tantissimi esempi di siti che sembravano persi definitivamente e che sono diventati invece delle destinazioni turistiche.

L’Abruzzo ed il suo sviluppo devono puntare necessariamente alla natura e al turismo.

Siamo la regione dei Parchi, vogliamo tornare a parlare di Abruzzo solo per i Parchi e non più per le discariche”.

Il contest “Riscattiamo Bussi” è il contest di idee che il M5S Abruzzo ha deciso di promuovere per la riconversione dell’intera area Sin Bussi sul Tirino, in provincia di Pescara.

L’idea di un contest di idee nasce dall’esigenza di coinvolgere i cittadini in un processo decisionale allontanandosi dalla logica partitica dell’imposizione.

“Non dimenticare, recuperare la memoria storica – ha rimarcato il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Domenico Pettinai – troppo spesso abbiamo dimenticato, non è più tempo di dimenticare, dobbiamo conoscere, dobbiamo sapere quel che è stato, dobbiamo conoscere anche le tragedie della nostra terra.

Quindi questo docu-film vuole recuperare la memoria storica, trasmetterla anche a chi verrà dopo è importante e poi presentare un grande progetto di rifondazione.

Noi non vogliamo più che la politica imponga delle scelte, ma abbiamo scelto appunto di individuare i ragazzi migliori delle nostre Università per progettare quella che un domani dovrà essere la riconversione di Bussi.

Troppo spesso ci siamo voltati dall’altra parte, oggi è il giorno di non voltarsi più dall’altra parte”.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna