Pin It

Il direttore de Il Centro contro le speculazioni mediatiche sulla tragedia di Rigopiano   

di Gino Di Tizio

"Si può paragonare una battuta fatta da un dipendente Anas più di un'ora prima della tragedia alle risate dei veri sciacalli dopo il sisma aquilano?

Secondo noi no", ha scritto oggi il direttore de Il Centro Piero Anchino in un breve intervento dal titolo "La verità non ha bisogno di falsi mostri".

No, non si può, parlando di quanto accaduto a Rigopiano, perché si offrono, così facendo, visioni distorte sia della verità che delle responsabilità che ci sono state nella gestione di quella tragedia.

E crea ancora più confusione laddove sta emergendo davvero "un quadro di grande confusione a tutti i livelli", come scrive il Centro, verso il quale è giusto creare non solo scandalo, ma pretendere verità che portino poi ad evitare che possa ripetersi in futuro quello che è accaduto.

Il direttore Anchino ha ragione pienamente e il suo atteggiamento onora il suo lavoro e quello dei suoi collaboratori.

Chi, anche nei media nazionali, alla ricerca di facile sensazionalismo, ha puntato invece con grossi titoli su quella risata non solo ha offeso la verità, ma anche il giornalismo, inteso, appunto come dice Anchino, come ricerca della verità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna