Pin It

Dibattito aperto dal direttore de Il Centro Di Nicola 

di Gino Di Tizio

Il direttore de Il Centro, Primo Di Nicola, con più interventi sul quotidiano che dirige ha posto alcune domande alla classe politica e non solo, due di esse certamente fondamentali: che sviluppo ci può essere se gli appalti sono in gran parte truccati?

Senza regole certe e garanzia di legalità, perché si dovrebbe investire in Abruzzo?

Si è aperto un dibattito a più voci, dopo le parole di Di Nicola, con la partecipazione anche di esponenti di partiti e di eletti nelle istituzioni il cui silenzio era stato giudicato dallo stesso direttore de Il Centro giustamente scandaloso.

Importante ora che alla presa di coscienza della situazione denunciata seguano azioni tese a cambiare le cose, evitando di scadere nel giustizialismo e, peggio, in cacce alle streghe vedendo ovunque corruzione e male.

Se così si continuasse ad andare si arriverebbe a qualcosa di già visto e subito nel mondo politico: tutti colpevoli, nessun colpevole.

Si vada allora per precisi obiettivi, pulendo la casa laddove è visibilmente sporca, perché ci sono comportamenti che alimentano quel sistema di corruzione denunciato apertamente da Di Nicola, non lasciando questo compito solo ai magistrati.

La politica ha il dovere di intervenire laddove ci sono ombre che possono togliere luce sulla gestione di appalti e di pubblico denaro, anche se non ci sono reati penali individuati.

Più che il ricorso alla carta da bollo occorre che ci sia opera seria di vigilanza e prevenzione del malaffare, cominciando a mettere in condizione di non nuocere i tanti faccendieri che sono presenti, purtroppo, nella realtà di molte organizzazioni politiche,

Sono portato a credere che questa sia l'unica strada capace di portare a risultati concreti, visto che non sono servite a molto le grandi retate del passato, se le cose continuano, come ha messo in risalto il giornale di Di Nicola, ad andare nel segno del malaffare. 

 tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna